paleariza

 

“Dovunque mi aggiro la Grecia mi accora
pareti di montagne, arcipelaghi, nude rocce”
Kostantino Kavafis

 

Sinteticamente si può dire che l’attività di animazione territoriale e quella di ricerca antropologica hanno “cortocircuitato” negli ultimi anni con quella di musicista e appassionato di sonorità e strumenti del mondo etnico. Particolarmente importante è stata l’esperienza del festival Paleariza (in greco di Calabria “l’antica radice”) con la costruzione di un evento culturale innovativo di estensione territoriale in un’area dalla grande forza storica e antropologica. Da questa sono nate altre esperienze di progettazione e realizzazione di eventi che avessero per obiettivo la valorizzazione delle culture locali, dei siti interni e del loro territorio.


Direzione artistica e progetto culturale di:
Edizioni dal 1997 al 2009 / dal 2013 al 2015

Festival “Paleariza”
Area Grecanica
Etnomusica, trekking e ospitalità rurale
Africo, Bagaladi, Bova, Bova Marina, Brancaleone, Condofuri (Gallicianò, Amendolea,
Condofuri sup.), Melito P.S. (Prunella, Pentedattilo), Palizzi, Staiti (RC)

Edizione 2001 – Festival “Medparks” 2001
Etnomusica e Meeting dei Parchi e delle Riserve Naturalistiche del
Mediterraneo
Bova, Canolo Vecchio, Cinquefrondi, Cittanova, Gambarie, Gerace,
Mammola, San Giorgio Morgeto (RC)

Edizione 2001 – Festival “Percorsi Golosi”
Etnogastronomia ed etnomusica in Alta Locride
Stilo, Roccella Jonica, Pazzano, Caulonia, Riace e Camini (RC)

Edizione 2001 – Festival “L’Isola Bizantina”
Trekking, ospitalità rurale ed etnomusica in Alta Locride
Stignano, Bivongi , Placanica, Stilo, Monasterace (RC)

Edizione 2000 – Festival “Sentieri Sonanti”
Area Aspromonte Settentrionale
Etnodanza e trekking
Canolo Vecchio, Cittanova, Cinquefrondi, Gerace, San Giorgio Morgeto (RC)

simbolo2