29
Jul
2018

La mia estate… seconda incredibilissima parte: Stratificazioni Festival

Non contento di dirigere un festival, quest’anno ne dirigerò due.

Ciò è una cosa un poco nuova. Mescoliamo letteratura e musica… Scrittori leggono, musicisti suonano, tutto insieme. Saremo a Sant’Agata del Bianco, nel  paese natale dell’illustre Saverio Strati. In luoghi percorsi da Alvaro e da La Cava… not so bad penserei io. Insomma, un paese ci vuole avrebbe detto Pavese… Ci vuole, ci vuole…

Tutto il programma su www.stratificazioni.org

38857310_1072558816243793_5153863491370614784_n

29
Jul
2018

La mia estate… prima mirabolante parte: Derive Festival

Ecco il programma di uno dei due festival che dirigerò quest’estate.

E meno male che mi ero detto… ad agosto voglio riposare…

Derive Festival a Reggio Calabria.

L’idea che trascina il resto è quella della musica divergente, che sa differenziarsi, oltre le barriere di genere, di impostazione, di progetto. Il tutto posando uno sguardo sul territorio post-moderno di Reggio Calabria, mia seconda o prima patria (non lo sapremo mai, sopratutto perché sul concetto di patria ho alcune riserve :-) )

In fondo… Nostra patria è il mondo intero :-)

36721667_10156512584830909_1417207820335448064_n

15
May
2018

Una recensione inattesa

Ho da poco scoperto una magnifica recensione di “Del sangue e del vino” scritta su Amazon da parte di un lettore, Giorgio Caneve. Stupisce trovare una cosa così accurata fra  le opinioni, in genere piuttosto volanti, degli acquirenti. L’ho trovata per caso girando su Amazon, cercavo conferma se il mio romanzo fosse disponibile. Si tratta “solo” dell’opinione di qualcuno che ha comprato su Amazon ma questa accuratezza contrasta piacevolmente con certe vuotezze del mondo digitale. La trovate ai piedi della pagina dell’acquisto del libro, lanciata come la bottiglia dei fumetti nell’oceano del web… queste piccole perle emotive consolano molto il solitario lavoro dello scrittore.
#delsangueedelvino

31957723_10156366367135909_3309220384003325952_n31890383_10156366367145909_8171738222003486720_n31945255_10156366367210909_7878949012944977920_n

30
Apr
2018

Del sangue e del vino alla Venaria Reale

Non mi fregio di una speciale simpatia storica per i Savoia ma la Venaria Reale di Torino è un bel posto.

Il 29 maggio ci sono passato con l’ennesima tappa dell’endless tour di “Del sangue e del vino”.

Si è trattato di un festival, “Fiabe Italiane in Musica”, diretto da Simone Campa.

Qui nella foto, oltre al sottoscritto, potete vedere l’attrice Valentina Padovan che, per l’occasione, ha letto alcuni brani estratti dal romanzo.

9df92a17-ac3d-4451-a16b-c638e667c9a0

24
Apr
2018

Del sangue e del vino… Perugia sugli scudi

#delsangueedelvino

Fra tutte le serate del tour infinito del romanzo “Del sangue e del vino”, una menzione speciale merita quella del 22 aprile 2018 a Perugia, Museo Civico, Palazzo della Penna.

Pubblico bellissimo e numerosissimo, attento, disciplinato, caloroso e accogliente.

03

Insomma… le sette bellezze :-) … Ringrazio in particolare gli amici di Tarantarci per la spaziale serata. Dovevo parlare e suonare e non potevo fotografare ma vi assicuro che è stato tutto incredibile. Grazie anche al personale del museo gentilerrino, grazie alle centoottantamila persone presenti… grazie pure a quelli che si sono visti il reading nella sala B con le telecamere, il megaschermo, etc. Infine grazie alle focacce ripiene di Perugia indispensabili in autostrada.

Ringrazio per le foto Daniela Gallo

17

07
Nov
2017

Suonerò a World Press Photo – Torino 10 Novembre

23244176_527344247640791_1392226134945886512_n

Sonorizzazione etno-acustica live, ideata in maniera esclusiva per gli ambienti espositivi della prima edizione del World Press Photo di Torino. La performance musicale sará incentrata sull’uso di oltre 20 strumenti etnici e tradizionali, in bilico tra musica meditativa e rituale, trance e ambient.

il progetto si fonda su un percorso di musica etnica meditativa acustica.La traccia ispirativa proviene dalle varie culture del mondo ma ha un importante riferimento nell’antico patrimonio Italiano e Mediterraneo. Scale, timbri, modalità esecutive rimandano a mondi antichi ma assolutamente contemporanei nelle possibilità emozionali ed evocative.

Gli strumenti sono sopratutto corde, fiati e percussioni dal bacino del Mediterraneo e dal Medio Oriente. Il duo ripropone in particolare le timbriche ancestrali degli strumenti del Sud Italia (chitarra battente, lira, doppi flauti, flauti, armonici, tamburi a cornice) che si uniscono alla profondità arcaica della Kythara della Magna Grecia sino alle percussioni e ai plettri dalla Turchia, dall’Africa, dall’India.

Simone Campa – Musicista, percussionista, direttore artistico, attore e performer, ricercatore.
Fonda nel 1999 la Compagnia Artistica La Paranza del Geco di Torino, di cui è direttore artistico e musicista, con cui si esibisce in tutta Italia ed in Europa, Africa e Medio Oriente. È attivo in ambito teatrale curando, dirigendo ed interpretando musiche di scena e sonorizzazioni con percussioni e strumenti musicali acustici. E’ inoltre ideatore e direttore artistico del primo festival di musica e cultura pugliese del Piemonte Torino Attarantàta. Si è esibito in Belgio, Grecia, Portogallo, Francia, Inghilterra, Germania, Svizzera, Olanda, Polonia, Egitto, Montecarlo, Turchia, Marocco, Montenegro, Senegal.

Ettore Castagna – Si interessa di antropologia culturale, giornalismo, etno-musicologia, letteratura. Fin dal 1980 si interessa della lingua, della cultura e della realtà dei greci di Calabria coordinando progetti di animazione territoriale e recupero attivo della memoria storica. Significativa, come antropologo, la sua esperienza di ricerca “sul campo” e di documentarista sin dai primi anni ’80; quella, variamente articolata, nel mondo della comunicazione, del giornalismo e dei media e l’attività didattica nell’Università, nelle scuole statali, nell’Accademia di B.A. ed in altre tipologie di corsi professionali, seminari, stages, etc Trentennale infine l’esperienza di musicista nell’ambito etno-acustico pima con i gruppi di World Music Re Niliu, Nistanimera, Antiche Ferrovie Calabro-Lucane. Ettore Castagna ha ideato e diretto il festival Paleariza dal 1997 al 2010 e dal 2013 al 2015.

Prenota il tuo posto in prima fila su http://www.worldpressphototorino.it/prenota-con-lancia