17
set
2018

Famosissimo!

Domenica 16… ovvero ieri sono stato famosissimo.

Prego gradire questa lungherrima intervista a cura del leggendario Antonio Cavallaro

Se non disponete di microscopio basta cliccare sull’immagine  e… si ingrandisce!

castagna1castagna

08
set
2018

Presentazione ufficiale di “Tredici gol dalla bandierina”

Il 22 settembre Castagna in atterraggio su Sciabaca col suo ultimerrimo romanzo!
Presentazione ufficialissima di “Tredici gol dalla bandierina”.41318491_10156667423635909_8125341515665899520_o

Anche per questo romanzo l’autore (che sono io) ha progettato un reading concerto.

Le letture e il dialogo col pubblico sulle piste e sulle tracce del romanzo  vengono inframezzate da un ulteriore percorso musicale. Varie traduzioni in dialetto calabrese di canzoni d’autore relative agli anni del romanzo sono arrangiate per il suono avvolgente e antico della chitarra battente.

30
ago
2018

Tredici gol dalla bandierina

Il 19 settembre 2018 esce il mio secondo romanzo:
“Tredici gol dalla bandierina”
IMG_3764 (1)
Rubbettino – Collana Velvet

Tredici gol (veramente) segnati dalla bandierina fra il 1974 e il 1981 sono la metafora e la parabola di una giovinezza intera. Quella di un ragazzo di Catanzaro che sogna vita, musica e rivoluzione rivolgendosi alla presenza quotidiana e mitica di Massimeddu (Massimo Palanca), leggendaria ala sinistra del Catanzaro di quegli anni.
Un’intera città e un’intera regione, da sempre ai margini della vita nazionale, vivevano le gesta sportive di Palanca come un momento di riscatto e, per molti ragazzi degli anni ’70 calabresi, Palanca diviene il piccolo Mao-Tze-Tung del tiro a effetto, l’ala sinistra di sinistra, il leader capace di far sognare. Con lui cerca un dialogo irreale Vito Librandi, uno dei ragazzi del ’77 calabrese, mentre lo scenario della sua vita si sviluppa lungo la linea d’ombra della nascita, della crescita e del declino del grande movimento giovanile antagonista degli anni ’70, un fenomeno unico in tutta l’Europa occidentale.
E’ la Rivoluzione vista e sognata dalla provincia, con quel filo di ironia e surrealtà che trasforma in leggenda minore la quotidianeità dei meridionali a segnare la sua vita e la sua formazione. Probabilmente anche il suo futuro. Tutto si discute e si trasforma nella luce irregolare e travolgente di quegli anni: l’amore, la politica, l’impegno civile, la coppia, la libertà sessuale.
Il fondale è quello degli anni ’70 e i primi anni ’80 nel quale i ragazzi del ’77 vivono una trasformazione più grande delle loro forze ma hanno la caparbietà e il coraggio di coltivare idee e progetti.
Un’immagine diversa e molto contemporanea di quello che è un Sud spesso considerato solo periferia e che, invece, qui si presenta tutto come laboratorio sentimentale, culturale, generazionale.
Un racconto agrodolce nel quale illusioni e disillusioni di una generazione intera vengono filtrate dentro un orizzonte simbolico nel quale la vita provinciale di una classe di liceo e gli eventi calcistici trovano una fusione e un equilibrio bello e imperfetto.
Che non potrà durare.
@tredicigoldallabandierina

 

29
lug
2018

La mia estate… Terza ma pure seconda e prima parte: Il lato letterario e quello del musicista

La letteratura “militante” è diventata un pezzo della mia vita. Resto  a spasso per l’Italia con il reading/concerto del mio romanzo “Del sangue e del vino”.

Ovviamente d’estate tocca alla Calabria.

Dopo il grande incontro di scrittori di Africo del 19 luglio sull’immagine della Calabria, rieccomi a rimbalzare qui e là: 26 luglio a Terranova da Sibari, 1 agosto Zambrone, 2 agosto Sant’Ilario sullo Ionio, 3 agosto Delianuova.

Qui lo scrittore si ferma e attacca il musicista con la storica band Re Niliu

4 agosto Frazzanò Folk Festival, 7 agosto Stratificazioni Festival, 11 agosto Siderno Superiore, 16 agosto Sant’Alessio d’Aspromonte, 18 agosto Tamburello Festival a Zambrone, 19 agosto Derive Festival a Reggio Calabria, 20 agosto La Notte della Taranta in Salento

Dopo il 20 agosto mi do latitante… qualche tuffo in mare me lo merito anche io

Nella foto il sottoscritto con due eccellenti amici scrittori Olimpio Talarico e Domenico Dara

37594989_10211537848271559_8801042757268275200_n

29
lug
2018

La mia estate… seconda incredibilissima parte: Stratificazioni Festival

Non contento di dirigere un festival, quest’anno ne dirigerò due.

Ciò è una cosa un poco nuova. Mescoliamo letteratura e musica… Scrittori leggono, musicisti suonano, tutto insieme. Saremo a Sant’Agata del Bianco, nel  paese natale dell’illustre Saverio Strati. In luoghi percorsi da Alvaro e da La Cava… not so bad penserei io. Insomma, un paese ci vuole avrebbe detto Pavese… Ci vuole, ci vuole…

Tutto il programma su www.stratificazioni.org

38857310_1072558816243793_5153863491370614784_n

29
lug
2018

La mia estate… prima mirabolante parte: Derive Festival

Ecco il programma di uno dei due festival che dirigerò quest’estate.

E meno male che mi ero detto… ad agosto voglio riposare…

Derive Festival a Reggio Calabria.

L’idea che trascina il resto è quella della musica divergente, che sa differenziarsi, oltre le barriere di genere, di impostazione, di progetto. Il tutto posando uno sguardo sul territorio post-moderno di Reggio Calabria, mia seconda o prima patria (non lo sapremo mai, sopratutto perché sul concetto di patria ho alcune riserve :-) )

In fondo… Nostra patria è il mondo intero :-)

36721667_10156512584830909_1417207820335448064_n

15
mag
2018

Una recensione inattesa

Ho da poco scoperto una magnifica recensione di “Del sangue e del vino” scritta su Amazon da parte di un lettore, Giorgio Caneve. Stupisce trovare una cosa così accurata fra  le opinioni, in genere piuttosto volanti, degli acquirenti. L’ho trovata per caso girando su Amazon, cercavo conferma se il mio romanzo fosse disponibile. Si tratta “solo” dell’opinione di qualcuno che ha comprato su Amazon ma questa accuratezza contrasta piacevolmente con certe vuotezze del mondo digitale. La trovate ai piedi della pagina dell’acquisto del libro, lanciata come la bottiglia dei fumetti nell’oceano del web… queste piccole perle emotive consolano molto il solitario lavoro dello scrittore.
#delsangueedelvino

31957723_10156366367135909_3309220384003325952_n31890383_10156366367145909_8171738222003486720_n31945255_10156366367210909_7878949012944977920_n

13
mag
2018

Tour calabrese di maggio!

Queste le date del tour calabrese di maggio 2018

Reflex

Reading/Concerto “Del sangue e del vino”

18 Maggio, Il Salotto di Mari e Ele, Soverato (Cz), ore 20.30

19 Maggio, I.T.E. “Calabretta”, Soverato (Cz), ore 11.30

19 Maggio, Castello Murat, Pizzo (VV), ore 18.30

20 Maggio, Libreria Mondadori, Cosenza, ore 10.30

20 Maggio Ass. Cult. Staffa, Mongrassano (Cs), ore 18.00

21 Maggio, Gutenberg, Catanzaro, ore 08.45

21 Maggio, Liceo “Guarasci”, Soverato (Cz), ore 11.30

30
apr
2018

Del sangue e del vino alla Venaria Reale

Non mi fregio di una speciale simpatia storica per i Savoia ma la Venaria Reale di Torino è un bel posto.

Il 29 maggio ci sono passato con l’ennesima tappa dell’endless tour di “Del sangue e del vino”.

Si è trattato di un festival, “Fiabe Italiane in Musica”, diretto da Simone Campa.

Qui nella foto, oltre al sottoscritto, potete vedere l’attrice Valentina Padovan che, per l’occasione, ha letto alcuni brani estratti dal romanzo.

9df92a17-ac3d-4451-a16b-c638e667c9a0